DA SEGRETERIA NAZIONALE CUB  SALLCA

Prendiamo spunto da un comunicato dei sindacati firmatari che rileva un cambiamento dell'orientamento aziendale dopo che una collega ha ricevuto una lettera di licenziamento per negligenza grave (e non per atto doloso!) per ribadire alcune norme  comportamentali in caso di apertura di procedimenti disciplinari:

  1. avvisare subito un nostro rappresentate appena ricevuta la  comunicazione, evitando di assumere iniziative in proprio;
  2. non firmare mai nulla senza assistenza sindacale: anche in  caso di verifiche preliminari, ad opera di servizi ispettivi o altre funzioni  aziendali, dare le spiegazioni del caso a voce, senza  firmare nessun verbale;
  3. alla lettera che  comunica l'avvio di un provvedimento disciplinare va  risposto entro 5 giorni di calendario: è  sufficiente (dopo averci avvisati) scrivere che si vuole  essere sentiti con l'assistenza di un nostro rappresentante  sindacale. Siamo  assolutamente legittimati a fornire questa assistenza alla pari (forse anche meglio) di  tutte le altre organizzazioni sindacali.

questo post è stato letto4275volte