Venerdì 17 aprile su tre quotidiani nazionali è stato pubblicato l’estratto del Provvedimento n. 28156 del 18.02.2020 con cui l’Antitrust ha comminato 4.800.000 euro di sanzione a Intesa Sanpaolo per pratiche commerciali scorrette relative alla vendita di polizze assicurative abbinate ai mutui. I contenuti principali del  provvedimento sono reperibili accedendo a questo link:

https://soldiexpert.com/moneyreport/intesa-sanpaolo-sanzione-antitrust-pratiche-commerciali-scorrette-mutui-polizze/75553

Per il testo completo: https://www.agcm.it/dotcmsCustom/tc/2025/3/getDominoAttach…

 

Intesa Sanpaolo non è stata l’unica ad essere sanzionata, misure simili, per le stesse motivazioni, hanno colpito anche BNL, UBI e Unicredit. Ma il “così fan tutti” non ci pare una giustificazione e nel volantino allegato facciamo un riassunto della vicenda dove potrete trovare il campionario di “spinte motivazionali” che dobbiamo subire tutti i giorni.

Alla fine del volantino chiediamo anche se i responsabili al vertice di questo brillante modo di operare saranno oggetto di misure disciplinari, come avviene per i livelli inferiori quando vengono colpiti dall’accusa di danni reputazionali all’azienda per vicende molto meno gravi.

Dentro il provvedimento troviamo documentate tutte le nefandezze, che denunciamo da anni, legate a pratiche commerciali indebite.

Auspichiamo che questa sanzione serva da monito a quei colleghi che applicano pedestremente le direttive aziendali impartite da responsabili troppo “disinvolti” nelle pratiche commerciali aggressive, mentre sottolineiamo come invece possa costituire un valido supporto a quei colleghi che sono corretti e professionali nel loro agire quotidiano. Chi agisce male rischia di essere sanzionato (in vista di un premio incerto e transitorio), chi lavora bene viene premiato prima di tutto dall’integrità della propria coscienza e poi dalla soddisfazione della clientela: resistere alle pressioni si può e si deve!

 

CUB-SALLCA Intesa Sanpaolo

questo post è stato letto1514volte