Domani venerdì 2 dicembre Sciopero Generale della CUB e degli altri sindacati di base.

Lottiamo per difendere il potere d’acquisto dall’inflazione e dal caro-bollette, chiediamo aumenti salariali consistenti e l’abbassamento delle tasse su stipendi e pensioni.

La legge di bilancio 2023 (che commentiamo nell’allegato) non fornisce risposte e crea nuovi problemi.

 

 

Gli stipendi dei bancari restano al palo. La riduzione del cuneo fiscale si limita al 3% per gli stipendi fino a 1.538 euro mensili e resta al 2% per gli stipendi fino a 2.692 euro. Oltre quella soglia, nessuna riduzione.

 

Il sistema di rivalutazione delle pensioni viene stravolto: oltre 2.100 euro lordi mensili il passaggio dai tre scaglioni alle sei fasce comporta tagli pesanti agli assegni. A fronte di un’inflazione al 12% la rivalutazione sarà molto inferiore: appena il 3,65% per la media delle pensioni nel nostro settore. Ricordiamo che la mancata rivalutazione ha effetti permanenti anche sulle pensioni future dei lavoratori attivi: la perdita non si recupera più.

 

IL 2 DICEMBRE SONO PREVISTE MANIFESTAZIONI E CORTEI IN TUTTE LE PRINCIPALI CITTA’ ALLE ORE 10 DEL MATTINO:

 

TORINO – PIAZZA CARLO FELICE (davanti a Porta Nuova)

MILANO – VIA PANTANO (di fronte ad Assolombarda)

ROMA – VIA XX SETTEMBRE (di fronte al MEF)

GENOVA – LARGO LANFRANCO

LA SPEZIA – VIA VITTORIO VENETO

FIRENZE – FORTEZZA DA BASSO (Piazzale Montelungo)

NAPOLI – VIA VESPUCCI

SASSARI – PIAZZA CASTELLO

TRENTO – PIAZZA DANTE

CATANIA – PIAZZA CAVOUR

PALERMO – PIAZZA ORLANDO

ACATE (RAGUSA) – PIAZZA SAN VINCENZO

PARMA – VIA REPUBBLICA

REGGIO EMILIA – PIAZZALE OSPEDALE SANTA MARIA NUOVA

BOLOGNA – PIAZZA XX SETTEMBRE

 

SABATO 3 DICEMBRE A ROMA – MANIFESTAZIONE NAZIONALE CON CORTEO IN PARTENZA ALLE ORE 14 DA PIAZZA DELLA REPUBBLICA

 

CUB-SALLCA Credito ed Assicurazioni

questo post è stato letto1169volte