Anche quest’anno le donne di NON UNA DI MENO chiamano lavoratori e lavoratrici a lottare, con scioperi e manifestazioni, in occasione dell’8 marzo.

Cadendo di mercoledì, lo sciopero non può essere fatto nelle banche, perché un’assurda legge (146/90) ed un accordo firmato nel settore dai sindacati firmatari (23.01.2001) limita il diritto di sciopero nei servizi considerati essenziali, pena pesanti sanzioni.

Non per questo rinunceremo a scendere in piazza nelle manifestazioni del pomeriggio, che si svolgeranno nelle principali città (consultare il sito https://nonunadimeno.wordpress.com per informazioni più dettagliate.

Alleghiamo due documenti:

  • Il primo sintetizza le motivazioni generali della protesta;
  • Il secondo, redatto dallo sportello antidiscriminazione della Cub Torino, documenta le condizioni di lavoro delle donne più sfruttate: ne abbiamo un esempio con le donne delle pulizie che lavorano nei nostri uffici e che subiscono trattamenti davvero degradanti.

Vi invitiamo a partecipare alle manifestazioni e diffondere il materiale

 

CUB-SALLCA Credito ed Assicurazioni

 

questo post è stato letto1695volte