Il funzionamento del nuovo service, subentrato a Previmedical dall’inizio dell’anno, sta gradualmente recuperando la puntualità dei rimborsi.

Restano aperti i problemi già più volte segnalati, dalla scarsa “notorietà” di InSalute, alla rarefazione delle strutture convenzionate, alle difficoltà procedurali.

In aggiunta si registrano situazioni non sempre lineari nelle tariffe applicate e nei costi di franchigia rimasti a carico degli iscritti.

Invitiamo come sempre a segnalarci le anomalie, per poter monitorare il fenomeno e intervenire nei casi più eclatanti. Vi lasciamo il nostro commento di approfondimento.

Alleghiamo per comodità una “sintesi non ufficiale” delle prestazioni del Fondo, gestione iscritti in quiescenza, versione 2024, elaborata da Giuseppe Caracciolo, del Gruppo Ernesto Tagliarini Lavoro e Welfare in Intesa Sanpaolo (che ringraziamo per il copyright).

 

C.U.B.-S.A.L.L.C.A. Gruppo Intesa Sanpaolo

 

questo post è stato letto119volte