La campagna di raccolta firme tra tutte le lavoratrici e i lavoratori, per modificare gli accordi del 28 maggio scorso, non votati e quindi non approvati, è partita con i presidi di Milano Deruta e Roma Aldobrandeschi.

Centinaia di colleghe e colleghi hanno già firmato, per tentare di aumentare le garanzie di salvaguardia in caso di cessione ulteriore di ramo d’azienda e per ripristinare le corrette modalità di fruizione delle ferie e delle ex festività (che gli accordi di maggio stravolgono anche contra legem!). Nei mesi di agosto e settembre continueremo la raccolta, con ogni mezzo: chi non ha ancora scelto di firmare è ancora in tempo per farlo! Non si tratta solo della modifica del testo degli accordi, c’è molto di più in gioco: dobbiamo far capire all’Azienda e ai sindacati (firmatari, senza approvazione della base rappresentata), che non è accettabile far piovere sulle teste dei lavoratori simili accordi, con pesanti ripercussioni sulla vita lavorativa, senza prima porli alla votazione e eventuale approvazione dei dipendenti coinvolti.

Centinaia di colleghi hanno già manifestato la loro protesta, venendo presso i nostri presidi, assaggiando il cocomero “ribelle” ed evitando il “cetriolone consortile” che pendeva sulle loro teste…ora tocca a tutti quelli che ancora mancano all’appello!

Durante le 20 ore complessive di presidio, tra Roma e Milano, siamo stati aiutati da: Assalti Frontali (Denaro Gratis, Le Merde fanno affari, Ribelli a Vita, Rosso Arancio Giallo Indico Violetto), Caparezza (Non me lo posso permettere, E’ Tardi, Vengo dalla Luna), Pavarotti (Nessun Dorma), Gaber (C’è solo la Strada, La Libertà), De Andrè (La Guerra di Piero, Bombarolo), Jannacci-De Andrè (Via del Campo), Articolo 31 (L’Italiano medio), Loredana Bertè (Una Storia Sbagliata), Nomadi (Io voglio vivere, Dove si va, Mercanti e Servi, Il Fiume, I Ragazzi dell’Olivo, Per Fare Un Uomo, Giorno d’Estate, i Gatti Randagi), Cantosociale (Varzi Libera), Ligabue (Ho perso le parole, Sotto bombardamento, il Meglio deve ancora venire) Vasco Rossi (Vita spericolata) e poi…Black Sabbath, AC/DC, Guns n’roses, Neil Young, James Brown (i feel good, Get on up), Foo Fighters, Alice in Chains, Bob Marley (Redemption song, Get up Stand up), Clash, Green Day, Red Hot Chili Peppers, Edorardo Bennato (Venderò, L’Isola che non c’è), Pino Daniele (Je sto vicino a te, Je sò pazzo, Ninnanàninnanoè, Che calore, La libertà) Franco Battiato (la Cura, Te lo leggo negli occhi, Cuccurucu Paloma), Vivaldi (Concerto per violino RV 271) Bach (Concerti Branderburghesi), Area e ancora molti altri che ringraziamo!


NOI ANDREMO COMUNQUE AVANTI! Siamo coscienti di essere “immersi” in una realtà che disincentiva la partecipazione, che alimenta la piccola difesa individuale anziché il conflitto collettivo, che spinge alla rassegnazione e ad accontentarsi…ma siamo ugualmente consapevoli che la sola via percorribile è INSISTERE, non importa per quanto tempo, per DIFENSERE E MIGLIORARE SEMPRE I NOSTRI DIRITTI, per avere rappresentanze sindacali unitarie elettive, per ottenere referendum obbligatori per approvare contratti e accordi collettivi.

Nei prossimi giorni definiremo la migliore strategia per diffondere in modo capillare la raccolta firme, intanto puoi aiutarci ad aiutarti inviando a unitconf@libero.it il modulo con il testo firmato.

GET UP, SIGN THE DOCUMENT AND DEFEND YOUR RIGHTS!

COORDINAMENTO SALLCA CUB BNL

questo post è stato letto3107volte