Volantino pdf  

VENDITA a CARIPARMA
di 193 SPORTELLI di BANCA INTESA

(messaggio per colleghe/i che –essendo in servizio in data 30 settembre presso gli sportelli di cui sopra–  saranno venduti unitamente a mobilio ed arredi)

La generalità dei colleghi coinvolti in questa vendita è ovviamente disgustata per il trattamento ricevuto dai mercanti che hanno incassato cifre da capogiro girovagando per Olivetti/Poste/Intesa…..,  e che adesso hanno accontentato il Crédit Agricole (vendendogli Friuladria, Cariparma e questi 193 sportelli di B.Intesa)  per ottenere il suo via libera alla incorporazione del San Paolo in Banca Intesa.

Il più che legittimo disgusto di questi colleghi non deve però tramutarsi in rassegnazione.

Deve essere chiaro a tutti  (anche ai lavoratori in servizio presso gli ulteriori sportelli che saranno ceduti)  che è illegale l'imposizione del trasferimento dei lavoratori alla banca cessionaria.

Queste lavoratrici e questi lavoratori,  a differenza del mobilio, hanno la possibilità di esercitare il diritto di opzione.

 

Siamo a disposizione di tutti gli interessati  (iscritti e non iscritti al CUB/SALLCA, ovviamente) per fornire tutte le indicazioni necessarie per far valere questo diritto:   indicazioni che saranno comunque riportate in un nostro prossimo volantino.

Ciò premesso, e fermo restando il nostro impegno per far sì che questi lavoratori possano far valere ogni diritto garantito dai contratti e/o dalla legge,   riportiamo qui di seguito un breve elenco degli accordi presenti in Cariparma,  per venire incontro alle richieste rivolteci da numerosi colleghi.

 

ACCORDI PRESENTI IN CARIPARMA

  1. POLIZZA SANITARIA: i lavoratori non devono versare nulla, mentre l'azienda versa 1,05 / 1,10% del montante INPS sul totale degli stipendi.
  2. MOBILITA': viene applicato quanto previsto dal CCNL. In Cariparma non ci sono stati accordi sindacali peggiorativi, come invece è avvenuto in Banca Intesa.
  3. TICKET PASTO: per tutti i dipendenti  (compresi i part time) l'importo è di euro 5,27.
  4. PERMESSI:   tutto come da CCNL  (banca ore, ferie, festività, brevi permessi, ….)
  5. FONDO PENSIONI: l'azienda versa il 2% a chi è iscritto dopo il 28/4/93,   e il 4,30% ai vecchi iscritti. A carico del dipendente c'è un minimo dello 0,20%  (fino a un massimo del 15%) del suo stipendio, all'interno del suo zainetto.
  6. ANTICIPAZIONE FONDO PENSIONE: può ottenere sino al 100% chi ha maturato almeno 8 anni di anzianità, per acquisto o ristrutturazione di prima casa (anche per i figli), oppure per spese mediche.
  7. ANTICIPAZIONE T.F.R.: sino all'80%  (con almeno 8 anni di anzianità) per prima casa, spese mediche, acquisto autovettura, rientro da scoperti di c/c, spese per motivi di studio,  e altro ancora …..
  8. INQUADRAMENTI:
    • Responsabili di agenzie
      • sino a 6 addetti:    QD 1
      • sino a 7 addetti:    QD 2
      • sino a 8/9 addetti: QD 3
      • almeno 10 addetti: QD 4
    • Vice di agenzia:
      • da 5 a 7 addetti:   3^ area  –  4° livello
      • almeno 8 addetti:  QD 1
    • Gestori family:
      • dopo 12 mesi di adibizione: 3^ area  –  2° livello
      • dopo altri 24 mesi: 3^ area  –  3° livello
      • dopo altri 30 mesi: 3^ area  –  4° livello (in agenzie con più di 8 addetti)
    • Gestori premium e affari:
      • dopo 12 mesi di adibizione: 3^ area  liv.3
      • dopo altri 24 mesi: 3^ area liv. 4
      • dopo altri 30 mesi: QD 1
  9. V A P: non è prevista alcuna formula di calcolo.
  10. AGEVOLAZIONI CREDITIZIE: il complesso di agevolazioni al tasso dell'1,50% non potrà mai superare il limite di euro 103.000.
    • mutuo prima casa,   fino a 88.000 euro,  tasso attuale 1,50% rivedibile semestralmente, durata max 20 anni, concedibile a chi ha almeno 2 anni di anzianità a tempo indeterminato; ripristinabile (anche ai figli)
    • ulteriore mutuo:  fino a euro 77.500   (tasso 1,50% in più rispetto al mutuo prima casa: attualmente 3%)
    • scoperto di c/c:   (tasso 1,50%)
      • euro   5.000 fino a   5 anni di anzianità
      • euro 10.000 fino a   5 anni di anzianità
      • euro 13.000 con oltre 10 anni di anzianità
    • specialprestito: con rata mensile, fino a un massimo 35.000 euro, al tasso di 1,50%,  durata max 120 mesi  (a discrezione aziendale).    

 

RIMBORSO SPESE SANITARIE IN CARIPARMA

In Cariparma non esiste la Cassa Sanitaria,  ma una polizza di assicurazione stipulata con la Lloyd Adriatico SpA.

Chi desidera avere la documentazione sulle CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE, può telefonare alla nostra dirigente Raffaella AMICUCCI  ( 011. 45372 64,   338 67 85 515 ), in servizio c/o filiale 4028, e riceverà il plico con tutto il dettaglio della polizza e delle procedure di utilizzo.

Fraterni saluti.

S.A.L.L.C.A. – C.U.B.
Sas di Banca Intesa  – Torino

 

questo post è stato letto3711volte